CARATTERE: 

carattere Medio Carattere Grande Carattere Grande



I cookie aiutano a fornire servizi di qualità. Navigando su questo sito accetti il loro utilizzo.     Informazioni

IL COMUNE

 

albo online

 

governo 

 

uffici

 

 amministrazione trasparente

 

pec

 

statistiche

PSA

 

psc

SPILINGA - JOPPOLO - RICADI

Anticorruzione

 

ant

Modulistica edilizia e attività commerciali

 

edilizia

Accessibilità



questo sito e' conforme alla legge 4/2004

Consorzio

'nduja

SERVIZI ONLINE

SUAP

 

imu

 

fatturazione

 

res

 

moduslitica 

 

autocertificazioni

foto

RSS di - ANSA.it

Area riservata

 

mail

 

pec

 

firma

serv civ

IL COMUNE INFORMA

Servizi sociali: approvate le graduatorie per gli assistenti domiciliari. Al via il progetto di accompagnamento agli anziani.
Data pubblicazione : 14-06-2013

anz

Approvate le graduatorie definitive con circa settanta operatori dediti all’assistenza domiciliare per anziani e disabili nei 16 comuni afferenti al Distretto socio-sanitario di Tropea, che ha come capofila Spilinga e comprende i comuni di Tropea, San Calogero, Rombiolo, Ricadi, Zungri, Zambrone, Nicotera, Cessaniti, Joppolo, Limbadi, Drapia, Zaccanopoli, Parghelia, Briatico, Filandari.

 

SPILINGA – Approvate le graduatorie definitive con circa settanta operatori dediti all’assistenza domiciliare per anziani e disabili nei 16 comuni afferenti al Distretto socio-sanitario di Tropea, che ha come capofila Spilinga e comprende i comuni di Tropea, San Calogero, Rombiolo, Ricadi, Zungri, Zambrone, Nicotera, Cessaniti, Joppolo, Limbadi, Drapia, Zaccanopoli, Parghelia, Briatico, Filandari.

I sindaci convocati dal Presidente dell’associazione dei suddetti Comuni, Franco Barbalace, sindaco di Spilinga, hanno dato il via ai progetti di assistenza domiciliare. E a tal proposito lo stesso Barbalace, in sintonia con i colleghi intervenuti nell’ultimo incontro, ha voluto lanciare un monito e un cortese invito ai partecipanti nel rispettare  con ponderazione ed il giusto senso della misura, quelle che sono le prerogative inerenti ai requisiti previsti dagli stessi bandi e le relative graduatorie, stilate nel pieno rispetto delle regole dal gruppo tecnico di supporto.

“E’ un servizio essenziale – sottolinea il Presidente del Distretto Franco Barbalace – che stiamo cercando di avviare al più presto e grazie al lavoro di tutti i sindaci e del gruppo tecnico, siamo in perfetta tempistica. Purtroppo, pur capendo il momento di crisi occupazionale ed economica, abbiamo dovuto affrontare anche, ed è questo che dispiace, molte difficoltà di chi pensa di agire in modo scorretto, pensando di poter aggirare i requisiti previsti anche con metodi poco consoni al vivere civile. Tutti i sindaci, infatti, esprimiamo solidarietà intanto al gruppo tecnico, che più volte addirittura è stato minacciato telefonicamente e direttamente, tanto da aver dovuto esporre denuncia, e altresì al sindaco di Rombiolo, che pur rispettando pienamente la legge, ha dovuto subire anche accuse di presunte irregolarità. A tal proposito, vogliamo invitare chiunque abbia dei dubbi a recarsi presso gli uffici del piano e nei comuni, dove nei modi dovuti, troverà piena assistenza da un gruppo tecnico sempre attento alle varie esigenze e al rispetto della piena legalità. ricordo, altresì, che bandi, requisiti, punteggi e graduatorie sono pubblicate per la piena trasparenza nei siti dei vari Comuni”.

I sindaci dei sedici Comuni, infatti,  si avvalgono del pieno impegno del Gruppo tecnico dell’Ufficio di piano, costituito da Bruna Catalano, Massimo Aiello e Angelina Arena.  Un team di qualificati professionisti che fornisce risposte alla nutrita utenza che si rivolge giornalmente agli “sportelli sociali” per quasi tutti gli interventi di competenza dei Servizi Sociali professionali: gli interventi vanno dalla semplice informazione telefonica, al colloquio finalizzato al soddisfacimento di una richiesta specifica, quale un contributo economico per far fronte ad una situazione di indigenza sino ad arrivare ad interventi molto più complessi e delicati quali quelli di visite domiciliari riguardanti minori, minori segnalati per diserzione scolastica, ragazze madri in condizioni di estremo disagio socio-economico, dall’attivazione dell’assistenza domiciliare ai non autosufficienti agli alunni disabili, fino alla creazione di Centri aggregativi per minori a rischio.

Avviato sul territorio come primo progetto, quello intitolato “Aquilone e memoria” dedicato all’assistenza domiciliare agli anziani e ai disabili, il prossimo sarà dedicato ai centri di aggregazione giovanile dal titolo “La farfalla” che oltre a dare impiego in ambito lavorativo a tante persone disoccupate, daranno assistenza a tutte quelle persone non autosufficienti, bisognose di collaborazioni per le varie attività quotidiane.

 “Fondamentale è in questo territorio per la riuscita, già certificata negli anni sui vari progetti, è la sinergia e l’armonia dei 16 sindaci, sempre attenti alle problematiche sociali delle proprie comunità – conclude il sindaco Barbalace – L’impegno verso le fasce deboli è proprio questo: da un lato si assicura l’assistenza a persone anziane e disabili, dall’altro si fornisce un aiuto economico a chi ha bisogno, attraverso l’assunzione di persone indigenti in queste occupazioni assistenziali”.

Progetti che aprono una luce ed uno spiraglio sulle innumerevoli problematiche sociali che ogni Comune si trova quotidianamente a fronteggiare, nella fattispecie le persone disagiate e i loro familiari.

indietro

Elenco concorsi

Nessun concorso presente in archivio

Elenco bandi

Nascondi bandi scaduti
BANDI IN PRIMO PIANO

Comune di Spilinga

P.IVA 00322880790

HTML 4.01 Strict Valid CSS
Pagina caricata in : 0.865 secondi
Powered by Asmenet Calabria